Microbiologia medica

Il reparto di microbiologia medica offre uno spettro di analisi completo nell’ambito della batteriologia classica e molecolare, della micologia e parassitologia. Le nostre procedure operative standardizzate si basano sulle raccomandazioni dell’American Society for Microbiology (ASM) e dell’European Society for Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ESCMID) e garantiscono una qualità analitica costante di alto livello.

L’identificazione di funghi e parassiti viene eseguita giornalmente e consolida la nostra già vasta esperienza. In collaborazione con la diagnostica molecolare vengono anche identificati in tempi rapidissimi isolati complessi e atipici mediante sequenziamento del rDNA 16S. Il test di resistenza riveste per noi un ruolo fondamentale e si basa sulle più recenti linee guida dell’EUCAST. Offriamo antibiogrammi clinicamente rilevanti sia in ambito stazionario che ambulatoriale e li integriamo, laddove indicato, con la rilevazione della concentrazione minima inibitrice (CMI).

 

Spettro di analisi

Micologia e batteriologia colturale classiche

  • Esame batteriologico generale sulla base di diversi campioni incl. liquor, campioni di tessuto, puntati
  • Mycoplasma/ureaplasma
  • Ricerca di batteri speciali secondo indicazione, come ad es. coltura di Helicobacter pylori con test di resistenza
  • Funghi (lieviti e muffe incl. dermatofiti)

Determinazione antigeni

  • Clostridium difficile e determinazione della tossina (feci)
  • Legionella pneumophila (urina)
  • Streptococcus pneumoniae (urina)
  • Rotavirus e adenovirus (feci)

Microscopia

  • Ectoparassiti
  • Protozoi, elminti
  • Stato urinario / feci

Agenti patogeni determinati mediante tecniche di biologia molecolare

  • Mycobacterium tuberculosis
  • Ureaplasma e micoplasmi
  • Clamidia
  • Legionella
  • Bordetella

Le colture e gli antibiogrammi di micobatteri vengono effettuati presso il Centro nazionale per i micobatteri (NZM).

 

Test di resistenza

L’indicazione per effettuare un test di resistenza si basa sulla tipologia e sull’importanza di un isolato. L’eseguibilità tecnica di un test di resistenza dipende anzitutto dall’isolato. Qualora il test sia eseguibile, l’esito può essere classificato, a fronte di linee guida interpretative esistenti, come resistente (R), intermedio (I) o sensibile (S).
Noi facciamo riferimento agli standard dell’EUCAST (European Committee on Antimicrobial Susceptibility Testing).

In singoli casi ci rifacciamo all’americano CLSI (Clinical Laboratory Standards Institute; in passato NCCLS), alle indicazioni della letteratura o ai produttori di antibiotici.

Durante la selezione delle sostanze analizzate si tiene conto delle esigenze sia in ambito ambulatoriale che stazionario. Oltre ai tipici rappresentanti di importanti gruppi di sostanze per la rilevazione dei fenotipi di resistenza vengono privilegiati gli antibiotici somministrabili per via orale. Tra gli altri criteri di selezione vi sono le raccomandazioni dell’EUCAST così come la disponibilità dei preparati sul mercato svizzero.

Persone di contatto

Responsabile

Dr. med. Eva Gruner

FAMH in microbiologia MHA

044 269 99 19

Vice responsabile

Dr. med. vet. Vera Bruderer

FAMH in microbiologia

044 296 99 79

Angelika Betschart

Caposquadra

Angelika Betschart

Thomas Helfenstein

Caposquadra

Thomas Helfenstein

Diese Webseite verwendet Cookies, um bestimmte Funktionen zu ermöglichen und das Angebot zu verbessern. Indem Sie hier fortfahren, stimmen Sie der Nutzung von Cookies zu. Mehr Informationen